La Sony si scusa pubblicamente per gli abiti delle sue idol

Il gruppo idol Keyakizaka46 ha ricevuto numerose critiche a causa dei vestiti in stile “nazista” mostrati per il live “Perfect Halloween” del 22 ottobre alla Yokohama arena.

 

n-nazi-a-20161101

Sony Music Entertainment ha subito pubblicato un comunicato stampa in giapponese ed in inglese con le loro scuse:

Grazie per il sostegno che date alle Keyakizaka46.

Abbiamo ricevuto numerosi commenti a causa della somiglianza dei vestiti delle Keyakizaka46 del concerto di Halloween con le uniformi naziste. Sebbene non fosse nostra intenzione creare un simile disguido ci scusiamo dal profondo del nostro cuore per il disagio causato alle persone interessate. I vestiti in questione non verranno mai più usati in nessuna circostanza.

Tutti gli input ricevuti verranno presi come degli importanti consigli e faremo il possibile perchè una cosa del genere non si ripeta mai più. Ancora una volta porgiamo le nostre scuse più sincere per la nostra insensibilità.

nazi1

A chiedere pubblicamente le scuse alla Sony è stata l’organizzazione ebraica Centro Simon Wiesenthal, commentando l’accaduto come “profondamente offensivo” ed aggiungendo “ Guardare delle giovani ragazze sul palco ed il pubblico ballare con addosso delle uniformi stile nazista causa un grande dolore alle vittime del genocidio nazista”.

Le Keyakizaka46 sono il gruppo legato alle Nogizaka46, da sempre “rivali” delle AKB48. Il gruppo è seguito dal produttore Yasushi Akimoto, membro dell’organizzazione di Tokyo 2020. Secondo molti giornali questo scandalo potrebbe causare problemi al futuro e tanto atteso evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *