La Storia di FoW – Echi del Nuovo mondo parte 4

Capitolo 4:  Sofferenza ovunque.

Alice e  Alice oscura continuavano la loro  ascesa nell’aria verso il castello di Refarth. Potevano sentire la  magia di Lapis man mano che si avvicinavano, di colui che avevano cercato per tanto tempo, colui che aveva distrutto la loro casa, la loro famiglia. Era vicino. Ad un tratto qualcos’altro catturò la loro attenzione, un’altra presenza.

“Meow ~”

” Schrödinger?”

Anche il gatto misterioso di Alice oscura aveva avvertito questa nuova presenza.
Lo spazio davanti alle due ragazze cominciò a tremare e distorcersi e la forma di una figura familiare prese rapidamente consistenza.

“È … è … Scheherazade!” Esclamò Alice, piuttosto confusa.

“Saluti, Alice. È passato un po ‘di tempo. Ciao a te anche, Alice Oscura.”

Eh? Chi è? Se sei qui per intralciarmi, ti ucciderò ” disse Alice Oscura, impaziente.

“Posso capire, non mi conosci anche se io conosco tutti voi” 

Scheherazade mise una mano sulla sua guancia. Alice Oscura, colta di sorpresa, si mise in posizione d’attacco sollevando la sua enorme falce.

“Fermati, Oscura”, disse Alice.

“No.” Alice Oscura sputò. “Non importa chi sia, se ci intralcerà la toglierò di mezzo! Schrödinger, modalità omicidio! ”

“Meow ~” Schrödinger si preparò ad attaccare.

“Hey, hey, lascerai davvero che quella mocciosa te le dia?” Wukong chiese a Scheherazade, comparendo dietro di lei.

“Non preoccuparti Wukong, lascia fare a me.” Scheherazade rivolse la sua attenzione alle due Alice.

Schrödinger e Alice Oscura partirono all’attacco verso Scheherazade, per colpire. La donna del vagabondo, però, non sembrò preparasi ad un contrattacco. Invece, aprì tranquillamente un tomo enorme, che teneva accanto a se, e scelse con cura una pagina.

“La notte 502 dovrebbe essere sufficiente per loro.”  Battè il dito sulla pagina aperta un paio di  volte, ed immediatamente sorse una specie di barriera magica. Da quel momento le parole di Scheherazade sembravano assumere un potere loro.

“Cerchi di raccogliere il tuo potere in quel gatto per usarlo contro i tuoi nemici e sconfiggerli?” Chiese Scheherazade.

“Esatto! Hai sbagliato solo una cosa, lo uso per uccidere…non sconfiggere!” Corresse Alice OScura, vantandosi.

«In questo caso, esaudirò il tuo desiderio» disse Scheherazade freddamente. Con uno schiocco delle dita, una luce avviluppò Schrödinger. Improvvisamente, il gatto cominciò a gonfiarsi come fosse un palloncino.

M-meow ~” miagolò Schrödinger, esausto.

” Schrödinger! “Chiamò Alice Oscura. “Che cosa hai fatto? Fallo tornare piccolo!!”

Come lo vuoi, esaudirò il tuo desiderio” Scheherazade rispose.

Questa volta, il gatto cominciò a ridursi rapidamente, diventando piccolo come un chicco di riso.

“M e ow ~ ” il grido di Schrödinger era troppo debole per essere ancora udibile ai più.

Ti è rimasto solo un desiderio, qual’è?“Scheherazade tentò.

Fai tornare Schrödinger normale! “Disse Alice Oscura spaventata. Con un colpo finale delle dita di Scheherazade, il gatto tornò alla sua dimensione normale.

“Adesso hai capito con chi hai a che fare? Sei disposta a parlare o vuoi ancora combattere?”

“Oscura per favore aspetta e lasciami gestire questa faccenda, Non dobbiamo combatterla” Alice supplicò.

“Tsk.” Alice OScura non disse niente, e si fece da parte, senza lasciare però la presa sulla falce.

“Non capisco” cominciò Alice, mentre si avvicinava a Scheherazade. “Perché stai cercando di fermarci? Non sei venuta ad aiutarci a salvare questo mondo? “

“Sono veramente venuta a salvare questo mondo e tutti i mondi” spiegò Scheherazade. “Credo  che i nostri obiettivi siano gli stessi, anche se i nostri metodi differiscono. ”

«Rispondi chiaramente» disse Alice con aria seria. “Sei dalla nostra parte?”

“Se questo è il tipo di risposta che stai cercando …” cominciò Scheherazade “Allora credo che sia giusto dire che sono al fianco di Gill Lapis”.

“Questo è uno scherzo?” Disse Alice, anche se cominciava a desiderare che lo fosse. “Sai che tipo di mostro è?”

“Certamente, forse meglio di te.” Rispose Scheherazade, il suo atteggiamento calmo non accennava a mutare. “Un bambino distruttivo, ma c’è di peggio”.

“Io … non ci posso credere. Non posso credere a quello che sto sentendo.”

“Non mi aspetto che tu capisca, anche se me lo auguravo. Sono qui per impedire che una calamità peggiore di Lapis si abbatta su questo mondo. Sarebbe meglio se lasciassi tutto in mano nostra e corressi in un altro mondo.” Scheherazade si fermò per un attimo e fece una richiesta di Alice.

“Per dirla semplicemente. Rinuncia a cercare di salvare questo mondo e non interferire con Gill Lapis “.

Alice ridacchiò “Immagino che tu conosca già la risposta”

“Ovviamente no!” Alice Oscura terminò la frase della sua controparte.

“Feh, non perdere tempo con loro” disse Wukong, stanco di ascoltare e infastidito al pensiero di dover chiacchierare ancora. “Se fossero dei tipi da conversazione non avrebbero causato tutto questo casino” Scheherazade sospirò.

“Ottimo. Vai avanti se devi “ la profetessa fece un cenno verso Refarth. “Non abbiamo intenzione di fermare questa battaglia in particolare, ma sappi che distruggerai molto più di quello che farebbe Lapis. Wukong,andiamocene. “

“Aspetta, sicuramente puoi darci una risposta più appropriata di questa” disse Alice.

“Le pagine di questa storia sono sottili”, disse Scheherazade. “Ne riparleremo”.

Con una raffica di vento, la profetessa e Wukong scomparvero.

“Tch, ci hanno fatto sprecare tempo con le loro scemenze. Torniamo a uccidere Lapis “insistette Alice Oscura.

“Che cosa succede a Refarth?” Disse Alice.

«Te ne sei accorta anche tu?» Sbottò Alice Oscura. “La battaglia si è fermata” La ragazza indicò il castello galleggiante. “Lo senti anche tu? Lapis sta tornando a Yggdrasil. “

Tornata a casa Scheherazade, udì una voce misteriosa.

“Scheherazade.” La voce profonda chiamò il suo nome.

“Adelbert”, rispose la donna, non sorpresa da questo improvviso contatto.

“Sono in grado di contattarti mentalmente in questo momento, ma il mio corpo  avrà bisogno di più tempo per arrivare, di quanto avessi inizialmente pensato”.

“Inteso. Farò i preparativi nel caso in cui non sia in grado di arrivare in tempo. Se il peggio si verifica e non siamo in grado di affrontare la situazione, possiamo affidarci al nuovo membro “.

“Grazie, Scheherazade. Per favore fai quello che puoi “.


Lapis intanto era tornato da Yggdrasil dopo aver visto Alice fuggire di fronte ad Excalibur Anomala.

“Non avevo calcolato che potesse fuggire.” Lapis si mordicchiò il labbro inferiore mentre malediva mentalmente la ragazza. Aveva ancora bisogno di Flute. Dalla memoria corrota di Attorattia, evocò i ricordi della sua serva, Sylvia Gill Palarilias. Lei apparve nella sua forma umana

“Sylvia, combatterai ancora per me?”

“Certo, mio ​​padrone. La mia lama serve solo la tua volontà “.

[Fonte fowtcg.com]

Tag:

Commenti

comments

Attenzione!!! Non è possibile aggiungere nello stesso carrello, prodotti in pre-order ed in stock! Rimuovi