L’avvento del Re Demone Capitolo 2: La torre Eterna.

[:it]

Gill aveva bisogno dell’auto dei dragonidi e delle sirene per curare le ferite di Kirik e Shaela.

Non aveva ancora in mente una strategia precisa per sconfiggere il Re dei Demoni, perchè una cosa era chiara, i suoi poteri erano nettamente superiori ai loro, ed in più era aiutato anche dagli Elfi Oscuri ormai consumati dalla sua magia nera.

Man mano che ci rifletteva su, un immagine gli comparve nella mente, come a farsi strada tra la nebbia provocata dal torpore e la stanchezza.

“La Torre Eterna …”

La Torre Eterna … un colosso che trafigge le nuvole. quasi come guidato da una forza magnetica, Gill attraversa il sentiero e supera un maestoso arco che funge da entrata alla struttura. All’interno c’erano due sacerdotesse dragonidi bianche. Il loro unico scopo è quello di proteggere i poteri sacri che rimangono sigillati ulteriormente all’interno della Torre Eterna. Non doveva sottovalutarle, ma Gill sapeva che ottenere quel potere poteva essere l’unica speranza di sconfiggere Welser.

“Questo è solo un sogno … ma sento che devo avventurarmi”, pensò.

All’improvviso, Gill si svegliò. Si rese conto di aver dormito ma non dimenticò neppure il più piccolo dettaglio di quel sogno. Doveva trovare quella Torre.

Avanzò con cautela oltre la Porta del Demone verso la Torre Eterna. Quando la vide la riconobbe esattamente come era accaduto nel sogno.

Poi le vide, le sacerdotesse.

“Chi sei e perché sei venuto?”, Chiese una delle sacerdotesse.

“Sono conosciuto come Gill. Ho fatto un sogno … una visione di questo luogo e il potere che detiene “.

“Il mio nome è Ryula e la mia controparte qui è Viola. Per generazioni abbiamo custodito questa torre aspettando che apparisse il prescelto. Sei stato guidato qui da sogno, la convalida che sei davvero il prescelto. la Torre Eterna sostiene che queste cose hanno un costo, devi dimostrarci la tua determinazione e giustizia “, spiegò Ryula.

“Rettitudine e risolutezza … giusto …”, mormorò Gill abbastanza forte perché le sacerdotesse sentissero.

“A che ti servono questi poteri?”, Viola affrontò rapidamente Gill.

Gill, leggermente scosso dall’approccio di Viola, mantenne la calma e rispose: “Per sigillare i cancelli delle tenebre”.

“… e dopo?”, Chiese la sacerdotessa.

“Non lo so, il mio unico scopo è sigillare la Porta dell’Oscurità ad ogni costo. Non posso dire cosa riserva il futuro. Mi stai chiedendo se sarò sempre puro e buono? In buona fede non posso garantirlo. Non posso dire che non userò questi poteri per la distruzione. Con la distruzione viene la rinascita, come le ceneri di una fenice. ” 

“Se è così, allora possiamo solo concederti il ​​potere che cerchi con una sola condizione. Se desideri ciò che cerchi, deve essere stipulato un contratto”.

“Quali sono i dettagli di questo ‘contratto’ di cui parli?”

“Finché il sangue scorre nelle tue vene e i tuoi polmoni prendono fiato, l’uso improprio di questi poteri sarà la tua prematura scomparsa.”, Le sacerdotesse sorrisero in risposta all’unisono.

Senza un minimo di esitazione, Gill risponde rapidamente, “Bene, abbiamo un accordo!”

“Sei preparato ad avere questo contratto legato a te per tutta la vita?”,

“Non credo di aver scelta, quindi accetto”, Ghignando, continua,” Inoltre, non prendo la sconfitta molto bene. ”

“Avanza e ti guideremo verso la cima della Torre Eterna. “, Le sacerdotesse comandarono a Gill.

In un lampo si ritrovò in cima alla torre, di fronte a lui un piedistallo reggeva una pietra luminosissima.

“Estendi le tue mani in avanti per procedere con il contratto. Viola ti assisterà. “, Ordinò Ryula.

“Certo.”

“Giurerai che non userai mai questo potere con intenti nefandi e se sì, la punizione è il tuo stesso annientamento?”, Chiese Viola.

“Giuro di usare i poteri solo per il beneficio del mondo.”, Rispose Gill.

“Come desideri, lascia che il contratto sia sigillato nel tuo cuore e nella tua anima. Raggiungi e afferra la pietra magica “, esclamò Viola.

Mentre la punta del dito di Gill toccava la pietra magica, il suo bagliore si amplificava di dieci volte. Viola cominciò a suggellare il contratto.Incise un sacro glifo nel petto di Gill per sigillare il potere della pietra magica dentro di lui.

“Questa è una pietra ultra-magica – ti fornirà una guida d’ora in poi. Afferra saldamente la pietra ultra magica e allunga la mano verso le nuvole. Se hai bisogno di maggiri poteri, segui il fascio di luce che ti condurrà all’Isola Galleggiante. Incontreari un guardiano che ti guiderà”

“Davvero interessante. Grazie per il vostro aiuto, ma devo congedarmi. “

Gill iniziò così il suo  viaggio di ritorno a Sasaru.

[Fonte fowtcg.com]

 [:en]

Gill aveva bisogno dell’auto dei dragonidi e delle sirene per curare le ferite di Kirik e Shaela.

Non aveva ancora in mente una strategia precisa per sconfiggere il Re dei Demoni, perchè una cosa era chiara, i suoi poteri erano nettamente superiori ai loro, ed in più era aiutato anche dagli Elfi Oscuri ormai consumati dalla sua magia nera.

Man mano che ci rifletteva su e che avanzava, un immagine gli comparve nella mente, come a farsi strada tra la nebbia provocata dal torpore e la stanchezza.

“La Torre Eterna …”

La Torre Eterna … un colosso che trafigge le nuvole. quasi come guidato da una forza magnetica, Gill attraversa il sentiero e supera un maestoso arco che funge da entrata alla struttura. All’interno c’erano due sacerdotesse dragonidi bianche. Il loro unico scopo è quello di proteggere i poteri sacri che rimangono sigillati ulteriormente all’interno della Torre Eterna. Non doveva sottovalutarle, ma Gill sapeva che ottenere quel potere poteva essere l’unica speranza di sconfiggere Welser.

“Questo è solo un sogno … ma sento che devo avventurarmi”, pensò.

All’improvviso, Gill si svegliò. Si rese conto di aver dormito ma non dimenticò neppure il più piccolo dettaglio di quel sogno. Doveva trovare quella Torre.

Avanzò con cautela oltre la Porta del Demone verso la Torre Eterna. Quando la vide la riconobbe esattamente come era accaduto nel sogno.

Poi le vide, le sacerdotesse.

“Chi sei e perché sei venuto?”, Chiese una delle sacerdotesse.

“Sono conosciuto come Gill. Ho fatto un sogno … una visione di questo luogo e il potere che detiene “.

“Il mio nome è Ryula e la mia controparte qui è Viola. Per generazioni abbiamo custodito questa torre aspettando che apparisse il prescelto. Sei stato guidato qui da sogno, la convalida che sei davvero il prescelto. la Torre Eterna sostiene che queste cose hanno un costo, devi dimostrarci la tua determinazione e giustizia “, spiegò Ryula.

“Rettitudine e risolutezza … giusto …”, mormorò Gill abbastanza forte perché le sacerdotesse sentissero.

“A che ti servono questi poteri?”, Viola affrontò rapidamente Gill.

Gill, leggermente scosso dall’approccio di Viola, mantenne la calma e rispose: “Per sigillare i cancelli delle tenebre”.

“… e dopo?”, Chiese la sacerdotessa.

“Non lo so, il mio unico scopo è sigillare la Porta dell’Oscurità ad ogni costo. Non posso dire cosa riserva il futuro. Mi stai chiedendo se sarò sempre puro e buono? In buona fede non posso garantirlo. Non posso dire che non userò questi poteri per la distruzione. Con la distruzione viene la rinascita, come le ceneri di una fenice. ” 

“Se è così, allora possiamo solo concederti il ​​potere che cerchi con una sola condizione”, proclamò le sacerdotesse, “Se desideri ciò che cerchi, deve essere stipulato un contratto”.

“Quali sono i dettagli di questo ‘contratto’ di cui parli?”

“Finché il sangue scorre nelle tue vene e i tuoi polmoni prendono fiato, l’uso improprio di questi poteri sarà la tua prematura scomparsa.”, Le sacerdotesse sorrisero in risposta.

Senza un minimo di esitazione, Gill risponde rapidamente, “Allora credo che siamo arrivati ​​a un accordo.”

“Sei preparato ad avere questo contratto legato a te per tutta la vita?”,

“Non credo di aver scelta, quindi accetto”, Ghignando, continua,” Inoltre, non prendo la sconfitta molto bene. ”

“Avanza e ti guideremo verso la cima della Torre Eterna. “, Le sacerdotesse comandarono a Gill.

In un lampo si ritrovò in cima alla torre, di fronte a lui un piedistallo reggeva una pietra luminosissima.

“Estendi le tue mani in avanti per procedere con il contratto. Viola ti assisterà. “, Ordinò Ryula.

“Certo.”

“Giurerai che non userai mai questo potere con intenti nefandi e se sì, la punizione è il tuo stesso annientamento?”, Chiese Viola.

“Giuro di usare i poteri solo per il beneficio del mondo.”, Rispose Gill.

“Come desideri, lascia che il contratto sia sigillato nel tuo cuore e nella tua anima. Raggiungi e afferra la pietra magica “, esclamò Viola.

Mentre la punta del dito di Gill toccava la pietra magica, il suo bagliore si amplificava di dieci volte. Viola cominciò a suggellare il contratto.Incise un sacro glifo nel petto di Gill per sigillare il potere della pietra magica dentro di lui.

“Questa è una pietra ultra-magica – ti fornirà una guida d’ora in poi. Afferra saldamente la pietra ultra magica e allunga la mano verso le nuvole. Se hai bisogno di maggiri poteri, segui il fascio di luce che ti condurrà all’Isola Galleggiante. Incontreari un guardiano che ti guiderà”

“Davvero interessante. Grazie per il vostro aiuto, ma devo congedarmi. “

Gill iniziò così il suo  viaggio di ritorno a Sasaru.

[Fonte fowtcg.com]

 [:]

Commenti

comments